La vita emotiva degli animali da fattoria

Colorado, USA. Un camion corre sull’autostrada; a bordo del camion un allevatore e un un piccolo vitello di nome Jessy. L’allevatore è contento perché è diretto ad un’asta di animali per il macello, e Jessy vale una piccola fortuna. Jessy ha poco più di un mese.

A un tratto l’allevatore sente un forte schianto, rallenta e accosta sul bordo dell’autostrada. Il vitello Jessy è saltato giù dal camion in corsa, forse perché ha intuito qualcosa. Nello schianto contro l’asfalto si è rotto una zampa e la frattura è così brutta che Jessy non riesce a stare in piedi.

Jessy è salvo dal macello, perché un vitello che non sa stare in piedi non può essere venduto all’asta. Ma l’allevatore non sa cosa farsene di un vitello zoppo, quindi valuta se gli convenga ucciderlo direttamente lì e sbarazzarsene.
Ma a un tratto un’automobile accosta sul bordo dell’autostrada…

La storia a lieto fine di Jessy e le storie di molti altri animali scampati al macello, sono narrate in questo bellissimo documentario, che mostra come anche gli animali da allevamento, e non solo quelli da compagnia, siano in grado di sviluppare un rapporto affettivo con i loro “padroni” umani, sempre che vengano trattati come esseri viventi e non come carne da macello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi